Posts contrassegnato dai tag ‘smartphone’


Milano, 24 maggio  – Deus Technology, innovativa azienda italiana di tecnologia per gli investimenti finanziari, per l’asset management e il wealth management, annuncia il rilascio su app store di Angel, l’applicazione smartphone ideata e progettata per guidare il risparmiatore nella scelta degli investimenti sulla base della loro “bontà”.
“Abbiamo immaginato Angel pensando ad una persona che non ha competenze finanziarie, e che si trova di fronte a scelte di investimento per le quali si affida al 100% al proprio consulente o alla propria Banca, senza possibilità di avere conferme su quanto suggerito.
In Angel abbiamo voluto infondere semplicità, indipendenza, disponibilità e facilità d’uso grazie ad una grafica molto intuitiva. Angel è un’applicazione unica nel suo genere in quanto rende comprensibile a qualunque persona concetti finanziari, anche molto complessi, basandoli sulla matematica finanziaria e rendendo oggettivo il processo di valutazione sia nella dimensione della “bontà” che per quella del “rischio”. Commenta Pasquale Orlando – Marketing Manager di Deus Technology.
Il funzionamento di Angel è estremamente semplice ed intuitivo: una volta scaricata l’App – per ora disponibile per piattaforma iOS – ed effettuata una registrazione di sicurezza con pochi semplici passaggi, la piattaforma è subito disponibile attraverso la semplice digitazione del nome o del codice ISIN dello strumento da analizzare.
La risposta che Angel restituisce all’utente si basa su una matrice di “Rischio” e “Bontà”, posizionando visualmente il prodotto su di un grafico, ed indicandone le caratteristiche attraverso colori distintivi: all’oro, ad esempio, corrisponde il migliore strumento della categoria via fino al rosso che indica il titolo oggetto dell’analisi. Grazie ancora alle funzioni interattive, con un semplice swipe dell’immagine, Angel prosegue nella spiegazione del posizionamento finanziario visualizzando rendimenti, rischi e bontà su una scala di riferimento relativa all’investimento stesso.
Angel è disponibile in versione gratuita, a funzionalità ridotta, e in versione completa ad un prezzo di € 2.99 annuo oppure a € 0.79 per 10 consultazioni.
E’ possibile scaricare Angel direttamente dall’Apple Store (angelinvestimenti), al momento è disponibile la versione fondi ma arriveranno a breve sia quella per le azioni che per le obbligazioni.
Annunci

“Dimmi che necessità hai, e ti dirò che sistema a secco vuoi”. È quanto si propone Gyproc Saint-Gobain con la sua nuova applicazione per smartphone e tablet, disponibile per il download sull’App Store di Apple, per iPhone e iPad, e presto anche su Google Play, per tutti i sistemi basati sul sistema operativo Android.

La nuova “app” offre infatti l’opportunità a tutti gli interlocutori del brand Saint-Gobain (progettisti, imprese, distributori) così come ad utenti finali magari alle prese con il rinnovo delle proprie abitazioni di avere sempre a disposizione, in modo veloce ed intuitivo, il consiglio giusto per le proprie pareti o contropareti, o i controsoffitti in cartongesso, oltre all’indicazione e alla spiegazione della soluzione a secco Gyproc più idonea alle diverse esigenze.

L’applicazione è strutturata attraverso tre sezioni: le prime due, tradizionali, dedicate alla documentazione tecnica e alle news dall’azienda e dal settore; la terza, più innovativa, alla ricerca delle soluzioni più idonee ai propri progetti. Questa sorta di configuratore, disponibile anche in modalità offline, può essere consultato in due diverse modalità: partendo dall’indicazione della destinazione d’uso dell’immobile oppure dalla specifica prestazione tecnica richiesta.

Nel primo caso sono state individuate cinque tipologie di edifici tra le quali scegliere – scuola, albergo, ospedale, ufficio, residenziale. Per ognuna di esse viene quindi visualizzata una piantina di una situazione tipo dove ad ogni tipologia di parete o controsoffitto coincide una lettera cliccabile a cui corrispondono la o le soluzioni suggerite. Dalla stessa pagina è poi possibile consultare, scaricare e segnalare ad altri, attraverso il sito di Gyproc Saint-Gobain, la scheda di sistema, la scheda tecnica, i certificati e i file Dwg.

La ricerca per prestazione desiderata si sviluppa invece prima attraverso la scelta della tipologia di impiego – parete divisoria interna o perimetrale esterna, controsoffitto e controparete – e poi con l’eventuale inserimento di specifici valori preferiti di resistenza al fuoco, isolamento acustico, isolamento termico, assorbimento acustico, reazione al fuoco, idrorepellenza, antisfondellamento.

L’applicazione per iPhone è disponibile su iTunes all’indirizzo:

http://itunes.apple.com/it/app/gyproc-italia/id512552567?mt=8
L’applicazione per iPad è disponibile su iTunes all’indirizzo:

http://itunes.apple.com/it/app/gyproc-italia-ipad/id518986836?mt=8 


Parrot AR.Drone 2.0, la rinnovata generazione del celebre quadricottero hi-tech di Parrot che può essere pilotato via Wi-Fi con smartphone o tablet,sbarcherà in Italia il prossimo maggio.

Grazie alla nuova videocamera ad alta definizione, alla possibilità di scattare foto, registrare video e condividerli, alla nuova modalità di pilotaggio, maggiore stabilità e al nuovissimo look, AR.Drone 2.0 offre emozioni assolutamente uniche!

 

Una videocamera HD in volo

Quando è in volo, la videocamera anteriore di Parrot AR.Drone 2.0 trasmette live sullo schermo del device del pilota esattamente quello che il quadricottero vede.

Per la prima volta, con una risoluzione di 1280×720, AR.Drone 2.0 mostra una panoramica dal cielo in alta definizione, con immagini nitide e incredibili.

Il pilota vive così un’esperienza emozionante senza precedenti, come se fosse effettivamente a bordo del quadricottero. Per finalità di gioco, la videocamera è in grado di riconoscere forme specifiche e colori, per restituire questi elementi in realtà aumentata sullo schermo dello smartphone.

Registrare e condividere esperienze di volo

Grazie alla nuova applicazione di pilotaggio AR.FreeFlight 2.0, i giocatori possono registrare i video dei propri voli e le foto direttamente sulla memoria del proprio smartphone o tablet, e condividerli con l’AR.Drone community attraverso YouTube o Picasa.

Il pilota può inoltre salvare le immagini o i video su una chiavetta USB (non in dotazione) attraverso la porta USB dedicata, posizionata sotto alla scocca, accanto alla batteria.

AR.FreeFlight 2.0, una nuova piattaforma di pilotaggio e condivisione

Oltre a permettere ad AR.Drone di volare, la nuova applicazione AR.FreeFlight 2.0, disponibile per il download gratuito da AppStoreSM e AndroidTM Market, offre ai giocatori una nuova interfaccia e molte opzioni.

  • FreeFlight: Accedi all’applicazione di pilotaggio e registra foto e video ad alta definizione direttamente sul device o su una chiavetta USB
  • Photos/Videos: Accedi direttamente ai tuoi video e alle tue foto, con la possibilità di guardarli e caricarli su YouTube o Picasa e condividerli con la community
  • AR.Drone Update: Accedi ai software di aggiornamento gratuiti di AR.Drone 2.0
  • Parrot AR.Drone Games: Accedi alle applicazioni e ai giochi disponibili per AR.Drone
  • Get Your AR.Drone: Guarda i video e le informazioni pratiche di AR.Drone 2.0
  • Coming soonAR.Drone Academy: Il luogo dove incontrare e condividere i propri contenuti con la community. Scopri i dati geolocalizzati delle migliori aree di volo, guarda i video degli altri piloti e accedi ai loro dati di volo condivisi (altezza, velocità, durata, geolocalizzazione…).

‘Absolute Flight’, una modalità di volo rivoluzionaria ultra-intuitiva

Dopo l’upload dell’applicazione di pilotaggio AR.FreeFlight 2.0 su smartphone o tablet iOS o AndroidTM, Parrot AR.Drone 2.0 si connette al device via Wi-Fi. Una volta completato, tutti gli strumenti di bordo appaiono sullo schermo, che diviene una vera e propria cabina di pilotaggio.

Premendo leggermente il tasto di decollo, i quattro motori brushless si accendono. AR.Drone 2.0 decolla.

Volare è davvero semplice. Tenendo i pollici su entrambi i lati dello schermo, un pulsante di controllo apparirà automaticamente di sotto di essi.

  • Tenendo premuto il tasto sinistro, AR.Drone 2.0 segue il movimento del device del pilota: inclinando il tablet, il quadricottero si muove avanti, indietro, lateralmente, a sinistra, destra o verso il pilota.
  • Sfiorando il tasto di destra con il dito, il quadricottero sale, scende, o ruota a destra o sinistra.

Grazie alla nuova modalità ‘Absolute Control’ brevettata da Parrot, il pilota accede ad un sistema di pilotaggio ancora più intuitivo.

Grazie ad un magnetometro 3D, AR.Drone 2.0 riconosce perfettamente il proprio orientamento rispetto allo smartphone, che per il quadricottero diventa il punto di riferimento. Il pilota non dovrà più preoccuparsi dell’orientamento della videocamera frontale di AR.Drone 2.0, che traccerà accuratamente movimenti e inclinazioni dello smartphone.

I giocatori esperti potranno selezionare la modalità ‘Relative Flight’, ossia la modalità di volo convenzionale che disabilita il magnetometro di Parrot AR.Drone 2.0. Il pilota può così gestire l’orientamento del quadricottero, senza alcuna assistenza.

Acrobazie con AR.Drone 2.0

Per divertirsi ancora di più durante i voli, AR.Drone 2.0 è dotato – per la prima volta in assoluto – della funzione ‘Flip’. Con una doppia pressione sul pulsante posizionato sul lato destro dello schermo del dispositivo di pilotaggio, AR.Drone 2.0 eseguirà un loop, un giro della morte. Così sia i piloti esperti, ma anche gli inesperti, potranno sentirsi dei veri piloti-acrobatici!

 

Stabilità sorprendente ad ogni altitudine

Il cuore di AR.Drone 2.0 contiene dei MEMS (Micro-Electro-Mechanical Systems).

Un accelerometro a 3-assi, un giroscopio a 3-assi, un magnetometro a 3-assi e un sensore di pressione danno a Parrot AR.Drone 2.0 una stabilità sorprendente:

  • § 2 sensori a ultrasuoni analizzano l’altitudine del volo fino a 6 metri. Un sensore di pressione completa il device, per un’elevata stabilità verticale.
  • § 4 pale, specificatamente progettate per AR.Drone 2.0, consentono voli particolarmente fluidi.
  • § Una seconda videocamera, posizionata sotto il quadricottero e connessa all’unità inerziale centrale, misura la velocità del velivolo utilizzando un sistema comparativo di immagini.

2 scocche di protezione per entrambi i tipi di volo

Parrot AR.Drone 2.0 è dotato di 2 scocche di protezione con profili specificatamente progettati. Realizzate in EPP (materiale utilizzato nella progettazione dei paraurti per auto), le cover sono leggere, molto resistenti e proteggono il quadricottero.

Per i voli outdoor, la cover di protezione profilata – disponibile in 3 colori (arancione/giallo; arancione/verde; arancione/blu) – riduce la resistenza del vento e facilita la maneggevolezza e la stabilità di AR.Drone 2.0.

Se utilizzato indoor, una seconda cover protegge le pale da ogni impatto. La cabina di pilotaggio bianca e nera, sottolineata da strisce rosse, dona al quadricottero un aspetto misterioso ed elettrizzante. Infine, i diodi elettroluminescenti (verdi davanti, rossi sul retro), posizionati sul carrello di atterraggio, aiutano il pilota a monitorare l’orientamento nello spazio di AR.Drone 2.0 per un volo più facile.

Una piattaforma di sviluppo Open

Al fine di aumentare l’utilizzo di Parrot AR.Drone 2.0 e la sua compatibilità con altri sistemi operativi, e di sviluppare nuovi giochi e applicazioni di volo, Parrot mette a disposizione un kit di sviluppo software agli sviluppatori e ai membri delle community Apple® e AndroidTM.

Registrandosi all’indirizzo https://projects.ardrone.org e accettando i termini di licenza, gli sviluppatori possono accedere al codice sorgente usato per far volare AR.Drone 2.0. Sono inoltre disponibili un wiki e un tutorial. Un forum offre uno spazio di discussione sui propri lavori e permette la condivisione dei feed-back con gli ingegneri Parrot.


MOBILE WORLD CONGRESS, Barcellona, 27 febbraio 2012 – Paul Otellini, presidente e CEO di Intel Corporation, ha annunciato una serie di novità e iniziative finalizzate ad ampliare la gamma di prodotti e l’ecosistema di clienti Intel nel settore smartphone, tra cui nuovi accordi strategici con Orange*, Lava International Ltd.*, ZTE* e Visa*.

“Siamo lieti di aggiungere nuovi, importanti clienti e funzionalità alle nostre offerte per la telefonia mobile. Il nostro obiettivo rimane quello di offrire caratteristiche innovative e prestazioni straordinarie agli utenti di smartphone in tutto il mondo”, ha affermato Otellini.

Questi annunci sono stati effettuati nel corso della conferenza stampa organizzata da Intel al Mobile World Congress. Otellini ha inoltre sottolineato l’intenzione dell’azienda di espandere le proprie roadmap di SoC e prodotti per le comunicazioni rivolti al mercato degli smartphone a elevate prestazioni e costi contenuti.

Nuovi importanti accordi nel segmento smartphone

Sulla base di accordi strategici siglati con Motorola Mobility Inc.* e Lenovo*, Intel ha annunciato nuove collaborazioni per i dispositivi mobili con Orange, Lava International Ltd. e ZTE.

Yves Maitre, Senior Vice President della divisione Mobile Multimedia & Devices di Orange, ha raggiunto Otellini perannunciare un nuovo smartphone Orange basato sul  processore Intel® Atom™ Z2460. Racchiuso in un design accattivante, il dispositivo offre esperienze di intrattenimento complete e servizi Orange come Orange TV, Daily Motion, Deezer, Orange Wednesdays e Orange Gestures. Lo smartphone Orange sarà disponibile nel Regno Unito e in Francia l’estate prossima.

Intel ha inoltre annunciato l’obiettivo di entrare nel mercato – in forte sviluppo – degli smartphone in India, tramite un’alleanza con Lava International Ltd., una delle aziende indiane di telefonia mobile che sta sperimentando una rapida crescita. Vishal Sehgal, cofondatore e amministratore delegato di Lava, ha annunciato il lancio dellosmartphone XOLO di Lava. Il modello XOLO X900 è basato sul reference design per smartphone di Intel: sarà il primo a implementare tecnologia Intel ed essere presente nel mercato indiano. Il dispositivo sarà disponibile presso i principali punti vendita all’inizio del secondo trimestre del 2012 e supporterà le principali reti cellulari indiane.

Oltre alla partnership annunciata in precedenza con Motorola Mobility, Intel ha annunciato una pluriennale collaborazione con ZTE, il produttore leader di mercato per lo sviluppo di smartphone e tablet. He Shiyou, Executive Vice President a capo della Terminal Division di ZTE, ha evidenziato come – grazie a questa alleanza – ZTE sarà in grado di accelerare le proprie iniziative e sviluppare prodotti esclusivi e differenziati per gli operatori wireless. Ha inoltre annunciato che il primo dispositivo mobile ZTE basato su tecnologia Intel è previsto per l’introduzione sul mercato nel secondo semestre del 2012.

Espansione delle roadmap dei prodotti per comunicazioni e SoC per smartphone

Nell’ottica di sviluppare ulteriormente il proprio ecosistema, Intel ha rivelato i suoi progetti riguardanti tre prodotti SoC per smartphone che estendono la propria gamma di soluzioni dai segmenti di mercato a elevate prestazioni a quelli con costi contenuti. Per incrementare le prestazioni e l’efficienza energetica del processore Intel® Atom™ Z2460,nome in codice “Medfield”, Intel ha annunciato che la piattaforma supporterà velocità fino a 2 GHz.

Intel ha inoltre annunciato il processore Intel® Atom™ Z2580, con prestazioni raddoppiate rispetto all’Atom Z2460 e dotato di una soluzione multimodale LTE/3G/2G evoluta. Intel inizierà la fase di campionamento del processore Z2580 nella seconda metà dell’anno, mentre i prodotti per l’utente finale sono previsti nel primo semestre del 2013.

Intel ha anche riportato i progetti riguardanti l’Intel® Atom™ Z2000, progettato per ottenere il massimo rendimento dalle crescenti opportunità dei telefonini nei mercati emergenti, in cui i consumatori cercano un ottimale rapporto qualità/prezzo.

Il processore Z2000 è destinato specificamente al segmento degli smartphone a costi contenuti, che – secondo le previsioni di mercato – dovrebbe raggiungere 500 milioni di unità entro il 20151. La piattaforma include una CPU Atom a 1 GHz, offre con prestazioni grafiche e video elevate, oltre alla possibilità di accedere al Web ed eseguire videogame Google Android*. Supporta inoltre il modem 3G HSPA+ Intel® XMM 6265, con dual SIM 2G/3G, che offre flessibilità nei piani tariffari per dati e voce risparmiando sui costi. Intel inizierà la fase di campionatura del processore Z2000 a metà del 2012, mentre i prodotti per i clienti arriveranno all’inizio del 2013.

Oltre a questi annunci di prodotti a 32 nm, Otellini ha sottolineato come il processore Atom™ sia destinato a seguire ritmi più veloci di quelli previsti dalla Legge di Moore.  Ha anticipato inoltre che Intel distribuirà il prossimo anno SoC a 22 nm per la certificazione degli operatori, mentre è già in fase di sviluppo la tecnologia SoC a 14 nm.

Nel 2011 Intel ha distribuito più di 400 milioni di piattaforme per smartphone. Sulla basi di questa questa posizione di mercato, Intel ha annunciato la soluzione XMM 7160, una piattaforma multimodale LTE/3G/2G evoluta che supporta 100 Mb/s in downlink e 50 Mb/s in uplink, oltre alla compatibilità con HSPA+ a 42 Mb/s. Intel inizierà la fase di campionatura del prodotto nel secondo trimestre, mentre il lancio di modelli per i clienti è previsto entro la fine del 2012.

Intel ha inoltre reso noto di aver avviato la fase di campionatura della piattaforma XMM 636, una nuova soluzione modem 3G HSPA+ slim che supporta 42 Mb/s in downlink e 11,5 Mb/s in uplink per fattori di forma ridotti.

Offrire una migliore esperienza agli utenti grazie all’Architettura Intel

La strategia di Intel è di creare e rendere possibile un’esperienza coinvolgente, uniforme, consapevole e sicura per gli utenti attraverso un ampio spettro di dispositivi mobili.

Un trend emergente è l’impiego di dispositivi mobili per consentire transazioni di e‑commerce sicure sia online sia in ambiente retail. A questo proposito, Otellini ha accolto sul palco John Partridge, President di Visa Inc., che ha annunciato una collaborazione strategica pluriennale tra le due aziende per sviluppare soluzioni di e-commerce mobile studiate e personalizzate sia per i consumatori nei Paesi sviluppati sia in quelli in via di sviluppo.

Questa partnership comprende l’integrazione di una vasta gamma di servizi mobili Visa negli smartphone e nei tablet basati su processori Intel® Atom™, che offriranno agli utenti servizi innovativi e sicuri. Come primo passo, Partridge ha annunciato che il reference design di Intel per gli smartphone è ora certificato per le transazioni finanziare mobili Visa payWave*. Ciò significa che i prodotti basati su design Intel per gli smartphone godranno del supporto time-to-market dei servizi mobili Visa.

In un’ottica di maggiore sviluppo della propria collaborazione con Google, Intel continua a collaborare a stretto contatto con gli ISV per far sì che la maggior parte delle app Android possano essere eseguite su dispositivi basati su processori Intel Atom. Otellini ha illustrato i motivi per cui la società possiede le competenze e gli strumenti adeguati per supportare l’ecosistema degli sviluppatori di applicazioni mobili oramai in forte crescita.

Informazioni su Intel

Intel (NASDAQ: INTC), leader mondiale nell’innovazione del computing, progetta e sviluppa le tecnologie essenziali alla base dei dispositivi informatici di tutto il mondo. Per ulteriori informazioni su Intel, consultate i siti Web newsroom.intel.com/community/it_it e blogs.intel.com.


Qualche mese fa recensii Piolo,per chi non se lo ricordasse o non abbia letto la mia recensione Piolo è lo Stand per Iphone 4/4S più piccolo e leggero al mondo,oggi voglio presentarvi Gripzila,anch’esso è uno stand ma con qualche differenza sia nel design che nell’uso.

Gripzila ha infatti funzionalità ben più estese,non è mirato solo per l’uso su iPhone ma può essere utilizzato su tantissimi dispositivi,tra cui smartphone,tablet,iPod e tanto altro ancora.

Sicuramente vi starete chiedendo come fa Gripzila ad essere utilizzato su diversi dispositivi con spessore differente,facile,attraverso un’azione a molla che permette di regolare l’apertura delle mascelle (in gomma per evitare di graffiare i dispositivi) dello stand fino a 8 mm.

Gripzila consente nel caso di smartphone e tablet di tenerli in modalità portrait ( avente angolo di inclinazione di 75°) e landscape (avente angolo di inclinazione di 45°) consentendoci di guardare ad esempio un film,un video su Youtube,registrare video,scattare foto ed effettuare una videochiamata senza dover tenere in mano il vostro dispositivo.

Costituito in plastica compatta, Gripzila risulta essere più piccolo di una chiave e quindi molto leggero,può essere portato comodamente in tasca oppure grazie alla cinghia che presenta può essere agganciato ad un qualsiasi portachiavi.

Gripzila è disponibile sul sito ufficiale che trovate qui,al presso di circa 7 €,potrete acquistarlo tra le tante colorazioni,ovvero,Nero,Blu, Blu e Nero,Nero e Blu,Verde,Nero e Verde,Verde e Nero,Rosso,Nero e Rosso ,Rosso e Nero,Giallo,Nero e Giallo,Giallo e Nero.